testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! A causa dello stato di grave minaccia nel quale si trovano attualmente gli anfibi, dovuta non solo all'alterazione degli habitat, ma anche alle patologie legate alla chitridiomicosi e alla possibilità che appassionati e studiosi di anfibi possano diventare vettori involontari del contagio durante le escursioni, invitiamo tutti gli utenti del forum ad avere particolare cura quando ricercano o fotografano questi animali. Considerata inoltre la delicatezza necessaria nel maneggiare gli anfibi, onde evitare emulazioni da parte di persone inesperte, che potrebbero causare danni agli animali, invitiamo gli utenti a non postare foto di esemplari tenuti in mano. Questo tipo di foto d'ora in poi saranno rimosse. Eventuali foto inerenti studi o indagini scientifiche possono essere postate previa autorizzazione da parte dei moderatori di sezione o degli amministratori.
Grazie a tutti per la collaborazione


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 ANFIBI
 Ululoni in pericolo...
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 10

Barbaxx
Moderatore


Città: Innsbruck
Prov.: Estero

Regione: Austria


5633 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 00:08:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Lo farò sicuramente, ed è chiaro che se ci saranno ancora - a questo punto - proverò a parlare anch'io con chi di dovere (forse troppo tardi ).

Ho girato le zone intorno per circa 1 km di raggio e non ho trovato né altri ululoni, né altri ambienti veramente adatti: pozzanghere ci sono, ma effimere, se permanenti (acqua vicino a sorgenti, ecc.) sono troppo fredde od ombrose, o con troppa vegetazione, ecc.

Il timore è che davvero quella fosse l'ultima coppia della zona, ma certezze non ne ho: per lasciarli tranquilli non ho mai nemmeno provato a fotografarne le pance.

Spero che si siano salvati. Vi terrò informati.
Torna all'inizio della Pagina

blublu
Utente Senior

Città: mestre
Prov.: Venezia

Regione: Veneto


530 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 09:12:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
che peccato

"Salamandra
Animaletto negro e splendente
Brivido del muschio
Divoratore di insetti
Minuto araldo del temporale
Ed intimo della folgore"
Octavio Paz
Torna all'inizio della Pagina

RockHoward
Utente Super


Città: Udine
Prov.: Udine

Regione: Italy


9162 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 09:41:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Barbaxx:

Lo farò sicuramente, ed è chiaro che se ci saranno ancora - a questo punto - proverò a parlare anch'io con chi di dovere (forse troppo tardi ).

Ho girato le zone intorno per circa 1 km di raggio e non ho trovato né altri ululoni, né altri ambienti veramente adatti: pozzanghere ci sono, ma effimere, se permanenti (acqua vicino a sorgenti, ecc.) sono troppo fredde od ombrose, o con troppa vegetazione, ecc.

Il timore è che davvero quella fosse l'ultima coppia della zona, ma certezze non ne ho: per lasciarli tranquilli non ho mai nemmeno provato a fotografarne le pance.

Ciao Nicola

Spero che si siano salvati. Vi terrò informati.


Ciao Barbaxx,
sarebbe un vero peccato se non ci fossero più come sarebbe un
vero peccato che non li trovassi io nella zona in cui credo di averli visti.
Adesso più che mai infatti, dopo aver visto la tua discussione, mi convingo che quelle piccole rane da me viste in Val Pesarina in una pozza d'acqua creata dai lavori di ruspamento e che al mio avvicinarsi si sono immersi nell'acqua torbida,fossero degli ululoni.
Questa estate, se vieni in Carnia, possimo andare a fare un sopralluogo attento a quella zona e a quella circostante che ben
si presta quale habitat degli ululoni e non solo.


--
Un fiore schiacciato sotto ai piedi si vendica donando l'ultimo suo profumo. (Anonimo)

Modificato da - RockHoward in data 15 dicembre 2010 09:42:11
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Innsbruck
Prov.: Estero

Regione: Austria


5633 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 11:20:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di RockHoward:
Questa estate, se vieni in Carnia, possimo andare a fare un sopralluogo attento a quella zona e a quella circostante che ben si presta quale habitat degli ululoni e non solo.



Volentieri

Ma tu comincia ad osservare in primavera.
Stagioni indicative per l'alta Carnia:

Rana temporaria: primi di marzo in fondovalle
Bufo bufo: da fine marzo/primi di aprile, in alta montagna dal disgelo, sino a giugno
Salamandra pezzata: parto nei ruscelli da marzo-aprile
Ululone: un po' più tardi, da aprile-maggio
Tritone alpino: da fine marzo negli stagni, forse anche un po' prima (in montagna dal disgelo)



Barbaxx

Modificato da - Barbaxx in data 15 dicembre 2010 11:22:42
Torna all'inizio della Pagina

bernardo borri
Utente Senior


Città: Firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


3002 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 13:29:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Secondo me se tornano le pozzanghere è molto probabile che tornino anche gli ululoni.... Loro sono "collaudati" proprio per situazioni simili a quella che descrivi e anzi, di solito queste situazioni se le vanno proprio a cercare...


Che importa se le miniere si riempiono di apparecchi elettronici e scorie nucleari, il mio giardino è in ordine e pieno di fiori; che importa se le foreste diventano pellet da combustione, a me l'ossigeno non manca; che importa da dove viene ciò che mangio, basta che ci sia da mangiare; che mi importa di montagne che crollano a suon di martellate, quando la mia casa sta in piedi...

Se solo potessi rendermi conto che è il mondo la mia casa...

Bernardo

Torna all'inizio della Pagina

Riccardo Banchi
Utente Super


Città: PIOMBINO
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


5293 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 18:29:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Può essere come dice Bernardo, ma di certo le ruspe, se passano sopra un ululone, del bene non glielo fanno...
Ma noi incrociamo le dita!

Ric
Torna all'inizio della Pagina

Frustone
Utente Senior

Città: Siena
Prov.: Siena

Regione: Toscana


1823 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 19:07:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Una domanda a voi esperti sulle bombine ve la voglio fare;
Considerate che io conosco poco questi animali,quindi perdonate eventuali strafalcioni;

Ho notato che questi ululoni amano queste pozze o meglio pozzanghere avventizie, anche io ho visto in Friuli gli ululoni, quest'estate, in val Cellina.

Guardavo rive di torrenti,stagni e altro e non vi vedevo null'altro che rane (non sò dirvi di che specie) e.. pesci,come ho cominciato a guardare meglio certe pozze lungo certe carrozzabili,zac, ho visto le bombine e più di una,in privato posso dirvi anche la strada esatta ove erano numerosi esemplari.
Ne sono certo, perchè uno lo guardammo con attenzione (avevo con me guanti in lattice sterilizzati) e la loro pancia mi fugò ogni dubbio, erano loro e in ottimo numero.

Avevano colonizzato la pozza (tra almeno 5 o 6) più scomoda e pericolosa, ogni ora passava un auto, una volta passata questi esserini tornavano dentro.

Ecco la domanda dell'inesperto;
e' un caso o senza volere le pozze create dai mezzi che operano ogni tanto nei boschi (trattori e gip) creano senza volere degli habitat a loro congeniali anche se pericolosi?

Qual'è l'habitat dell'ululone? La pozza temporanea o lo stagno?



Massimo.
------------------------
Torna all'inizio della Pagina

bernardo borri
Utente Senior


Città: Firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


3002 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 20:07:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La pozza temporanea!!!
Negli stagni ci sono tritoni a mangiarli le uova, rane verdi a fare competizione alimentare (anche larvale...) e dei pesci, bhè, non ne parliamo neanche! Meglio tollerate sono le rane rosse ed il Rospo comune, e anche Salamandra e Salamandrina.
Volevo rispondere al Banchi con una storia uguale alla tua di ululoni che scappano dai solchi creati dai copertoni al momento del passaggio dei veicoli per poi tornarvi dentro; ma vedo che non ce n'è stato bisogno!


Che importa se le miniere si riempiono di apparecchi elettronici e scorie nucleari, il mio giardino è in ordine e pieno di fiori; che importa se le foreste diventano pellet da combustione, a me l'ossigeno non manca; che importa da dove viene ciò che mangio, basta che ci sia da mangiare; che mi importa di montagne che crollano a suon di martellate, quando la mia casa sta in piedi...

Se solo potessi rendermi conto che è il mondo la mia casa...

Bernardo

Torna all'inizio della Pagina

Chris Tower
Utente Senior


Città: trento
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


947 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 20:13:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao, posso provare a risponderti io...
In parte è vero quello che dici, queste pozze prodotte da automezzi sembrano attrarre gli ululoni, che da bravi pionieri si accontentano di poco o nulla, anzi, meglio se le pozze sono povere di biodiversità...
Però ho visto diversi casi di popolazioni presenti in stagni e laghetti veri e propri, piuttosto stabili anche se poveri di vegetazione.
Quindi va bene sia la pozza temporanea sia lo stagno...
Magari questo cambia da zona a zona, per esempio, in un posto dove ci sono solo stagni e niente pozze, il più idoneo verrà colonizzato dagli ululoni che altrimenti non hanno la possibilità di riprodursi.
Dove non ci sono stagni vanno bene anche le pozzanghere, e dove ci sono entrambi sono preferibili le pozze temporanee.
Ma è solo un'ipotesi, sarebbe bello verificarla


"Avevo un giorno un campo, in mezzo ad altri cento,
Ci coltivavo more e fiori e un pò di sentimento.
I fiori sono morti, e le more avvelenate,
Senza pensarci troppo, hanno usato il trattamento...

La faccia della luna, oggi è bruna, non è che non ci sia ma è come fosse andata via.".

(La faccia della luna, Tre Allegri Ragazzi Morti)
Torna all'inizio della Pagina

Chris Tower
Utente Senior


Città: trento
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


947 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 20:14:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ah, mi ha anticipato Bernardo.

"Avevo un giorno un campo, in mezzo ad altri cento,
Ci coltivavo more e fiori e un pò di sentimento.
I fiori sono morti, e le more avvelenate,
Senza pensarci troppo, hanno usato il trattamento...

La faccia della luna, oggi è bruna, non è che non ci sia ma è come fosse andata via.".

(La faccia della luna, Tre Allegri Ragazzi Morti)
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Innsbruck
Prov.: Estero

Regione: Austria


5633 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 20:57:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Frustone:


Qual'è l'habitat dell'ululone? La pozza temporanea o lo stagno?


Rispondo anch'io, sebbene Bernardo e Chris abbiano già detto molto, e giusto.
L'habitat dell'ululone sono le raccolte d'acqua poco profonde, con poca vegetazione e bassa biodiversità. Meglio se tiepide o anche quasi calde; i suoi girini sopravvivono a temperature ben sopra i +30° C che stenderebbero molte altre specie. Tendenzialmente in collina; ma in alcuni luoghi anche in pianura.

L'ululona depone meno uova deglle altre anfibie; la specie - forse perché protetta dal veleno cutaneo, forse il più potente tra quelli degli anuri nostrani - è più goffa e meno guardinga delle rane. Se ghermita, dopo qualche divincolamento si mette nella notissima posa dell'Unkenreflex e secerne (lo si vede proprio) il veleno.
A terra gli ululoni non sono certo gran saltatori, mentre in acqua hanno un comportamento che definisco "sciocchino" e un po' "curioso". S'immergono e dopo un poco riemergono, magari solo con gli occhi, per vedere chi è il seccatore. Se il fotografo usa il "passo del bradipo", la bestiola si lascia avvicinare sino a pochi cm.

Quindi: se stagno dev'essere, non ci vogliono pesci né, possibilmente, quei golosi dei tritoni (veramente un caso l'ho visto, variegata + punteggiato, ma certo è raro). Quindi, direi, è meglio lo stagno "giovane", e non l'ambiente diversificato e troppo strutturato e ricco di specie.

Altrimenti vanno bene la pozzanghera d'acqua piovana, il solco delle ruote del trattore, la pozza quieta e assolata nelle ghiaie di un fiume, lo scolo di una fontana in una cunetta asfaltata, la cisterna artificiale in centro città (vista coi miei occhi a Trieste, prima non ci credevo).

Il comportamento descritto da Frustone è sicuramente tipico (ce l'hanno anche altri anfibi da pozze avventizie, tipo i girini dello smeraldino): probabilmente (ipotizzo io, senza gli esperimenti necessari) deriva dal vecchio comportamento necessario ad evitare i grossi erbivori che le pozze le crea(va)no col calpestio o col rotolamento. Certo: se l'automezzo è troppo veloce succede un massacro.

Udite udite (Frustone in particolare); a piccole dosi, potrebbero andar bene persino i cinghiali, perché formano pozze (basta che non si rotolino sulle uova o non ci passino troppo spesso).

Barbaxx

Infine: come al solito, tutto quanto detto può essere smentito in singoli casi. Ho visto (lo dicevo in altra discussione) un ululone in un grande stagno d'alpeggio a 1800 metri abbondanti, nero di girini di rospo e con contorno di tritoni alpestri.

Modificato da - Barbaxx in data 15 dicembre 2010 20:58:43
Torna all'inizio della Pagina

bernardo borri
Utente Senior


Città: Firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


3002 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 20:59:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sìsì, chiaro, le eccezioni ci sono sempre, ma sono da considerarsi tali....
Ci ricordiamo tutti del reportage stupefacente di blublu con ululoni in laghetti a loto e pesci rossi.... Ma sono casi particolari, e comunque lì vicino c'erano pozze e mastelli che "approvvigionavano" il laghetto ittico di questi particolari anuri... Ci fosse stato solo quello non so quanti ne sarebbero campati di girini...
Ho notato che in più occasioni qualcuno ha detto "si adattano a vivere in acque avventizie", il discorso è diverso, loro quelle acque se le vanno proprio a cercare!


Che importa se le miniere si riempiono di apparecchi elettronici e scorie nucleari, il mio giardino è in ordine e pieno di fiori; che importa se le foreste diventano pellet da combustione, a me l'ossigeno non manca; che importa da dove viene ciò che mangio, basta che ci sia da mangiare; che mi importa di montagne che crollano a suon di martellate, quando la mia casa sta in piedi...

Se solo potessi rendermi conto che è il mondo la mia casa...

Bernardo

Torna all'inizio della Pagina

Frustone
Utente Senior

Città: Siena
Prov.: Siena

Regione: Toscana


1823 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 21:47:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Barbaxx:

....../Udite udite (Frustone in particolare); a piccole dosi, potrebbero andar bene persino i cinghiali, perché formano pozze (basta che non si rotolino sulle uova o non ci passino troppo spesso).

Barbaxx

Infine: come al solito, tutto quanto detto può essere smentito in singoli casi. Ho visto (lo dicevo in altra discussione) un ululone in un grande stagno d'alpeggio a 1800 metri abbondanti, nero di girini di rospo e con contorno di tritoni alpestri.


Ma infatti caro Barba la natura questo lo aveva messo in conto,il cinghiale non si rotola dovunque, per dirti, una pozza con fondo torboso o ghiaioso come quella di questo topic è del tutto ignorata dal suide,cosa diversa per una pozza con fondo argilloso,l'argilla è fondamentale per il cinghiale.

Pensa, nella mia provincia gli Ululoni si sono "estinti" per ultimi e neanche tanti anni fà nella zona più frequentata dai suidi che esista;
ovvero nel triangolo Chiusdino/Radicondoli/Ciciano e.. da noi i suidi ci son sempre stati..
La cosa curiosa è che per primi sono spariti da altre zone,meno "infestate" dai suidi,ma più agricole e forse più avvelenate, ma chissà dovè e qual'è la causa..
Certo è che abbiamo alterato la natura e questo è il conto che ci presenta.

Bà,cmq utile scambiarci informazioni, a proposito nelle lestre (le pozze di bellezza dei cinghiali) noto sempre delle "ranine", sono le temporarie?
A tempo debito (primavera) posterò le foto..

Vi ringrazio tutti delle preziose informazioni e buon Natale!

Massimo.
------------------------

Modificato da - Frustone in data 15 dicembre 2010 21:48:12
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Innsbruck
Prov.: Estero

Regione: Austria


5633 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 22:02:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Frustone:
nelle lestre (le pozze di bellezza dei cinghiali) noto sempre delle "ranine", sono le temporarie?


Dipende... dove? nella montagna friulana molto probabilmente sì. In Toscana, invece, solo sul crinale appenninico principale, all'incirca sino al triplo confine con la Romagna e le Marche.

Barbaxx
Torna all'inizio della Pagina

Frustone
Utente Senior

Città: Siena
Prov.: Siena

Regione: Toscana


1823 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2010 : 23:28:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Barbaxx:

Messaggio originario di Frustone:
nelle lestre (le pozze di bellezza dei cinghiali) noto sempre delle "ranine", sono le temporarie?


Dipende... dove? nella montagna friulana molto probabilmente sì. In Toscana, invece, solo sul crinale appenninico principale, all'incirca sino al triplo confine con la Romagna e le Marche.

Barbaxx


No,no, da me, esattamente le noto nel sud della provincia diciamo cmq che son boschi vicino ad un corso d'acqua,giusto per dirti qualcosa in più.
Sono rane che vedo abitualmente anche nei boschi e lontano dall'acqua nelle giornate umide o con pioggerellina, credo che nel periodo giusto le fotograferò e ve le farò vedere.
T'ho detto,comincio a conoscere gli anfibi grazie a voi,diciamo che cerco di allargare al massimo le mie conoscenze,l'unica cosa che ti so dire è che non sono rane verdi..
Cmq te ne ho parlato perchè pare curiosa anche a me una cosa del genere, quasi un'interazione nello sfruttare il suide e non patirlo o diciamo così ne danno l'idea, e non è un caso,se ne vedon diverse di queste pozze che dalle impronte (anche lasciate dal pelo sull'argilla) lasciano dedurre che il cinghiale le abbia lasciate da poco..
E' una cosa che ho scoperto per caso,studiando le lestre e gli insogli dei suidi,osservandole si deduce tante cose del cinghiale e ho notato sull'acqua spesso non "pulita" queste rane appunto..

Chissà,solo caso o un cenno di opportunismo di adattamento o di necessità??
Ora non ho tempo magari risfogliando la sezione sò indicarvi anche il nome di queste rane,son certo di averle riconsciute in alcune vecchie foto postate dal buon Banchi.

Perdonatemi l'off topic,ma leggendovi è difficile non appassionarsi e sfrutto un poco le vostre conoscienze.

grazie

Massimo.
------------------------

Modificato da - Frustone in data 15 dicembre 2010 23:29:43
Torna all'inizio della Pagina

bernardo borri
Utente Senior


Città: Firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


3002 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 dicembre 2010 : 00:46:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rana dalmatina!
Quelle però volendo i cinghiali se le mangiano volentieri, penso... Non è velenosa come un Ululone.
Bisogna vedere se e quante riescono a prenderne però! Non a caso il nome volgare è Rana agile!
Ti posso dire che B.pachypus l'ho vista più di una volta anche in pozze argillose.... Se comunque i cinghiali sono un giusto numero e non vanno lì a razzolare in branchi, ad ogni ora del giorno e della notte, penso anche io che la cosa possa qualche volta giovare alla specie.
Sarebbe interessante vedere se in condizioni estreme di carenza di cibo data dal sovrannumero il cinghiale possa effettuare una predazione diretta sull'Ululone...


Che importa se le miniere si riempiono di apparecchi elettronici e scorie nucleari, il mio giardino è in ordine e pieno di fiori; che importa se le foreste diventano pellet da combustione, a me l'ossigeno non manca; che importa da dove viene ciò che mangio, basta che ci sia da mangiare; che mi importa di montagne che crollano a suon di martellate, quando la mia casa sta in piedi...

Se solo potessi rendermi conto che è il mondo la mia casa...

Bernardo

Torna all'inizio della Pagina

Riccardo Banchi
Utente Super


Città: PIOMBINO
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


5293 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 dicembre 2010 : 09:26:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sugli ululoni avete detto tutto, c'è poco da aggiungere.
Nel centro Europa esistono degli stagni grossotti (quasi dei laghi) pieni di ululoni (ma quelli sono Bombina bombina...). Sì, confermo quello che avete detto: i nostri ululoni prediligono pozze temporanee o comunque con ridotta competizione, ma anche fontanili e stagnetti; l'esposizione al sole è importante! Diciamo che la pozza lungo una strada di campagna, sarebbe l'ambiente tipico; se le auto non ci passano sopra, diciamo che è meglio.

Un saluto a tutti, Massimo compreso.

Ric
Torna all'inizio della Pagina

Frustone
Utente Senior

Città: Siena
Prov.: Siena

Regione: Toscana


1823 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 dicembre 2010 : 15:05:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di bernardo borri:

Rana dalmatina!


Si,si, è lei!!!
Mai ne ho viste come quest'anno..
Sarà che vado di più a funghi, infatti ho visto anche più vipere..


Grassie ragazzi,ciao di nuovo.

Massimo.
------------------------
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Innsbruck
Prov.: Estero

Regione: Austria


5633 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 aprile 2011 : 18:25:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nuovo sopralluogo.
Spianata deserta, siccità totale.

Ma io HO PREPARATO UNA POZZETTA sperando che la coppia di ululoni sia sopravvissuta.

Ricetta:

Vaschetta di plastica allungata (usata un tempo per fare il bagnetto al bebè che fui), pala, piccone, tela di juta e un po' di sassi. Acqua q.b. (40-45 l almeno).
Consulenza del babbo (cui l'anno scorso avevo presentato i due tipetti) e soprattutto, grazie a lui, grande scoperta: il terreno confinante con la spianata appartiene a una parente!).

Ergo: libertà di scavo . C'è qualche albero, ma garantiremo un po' di sole.

Non anticipo foto per scaramanzia... vediamo che succede.

Barbaxx

Modificato da - Barbaxx in data 26 aprile 2011 18:32:44
Torna all'inizio della Pagina

terror90
Utente Senior


Città: recanati
Prov.: Macerata

Regione: Marche


851 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 aprile 2011 : 19:09:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
complimenti stefano! spero che vada tutto bene!

terror90
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 10 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,73 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net