testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   MAMMIFERI
 Micromammiferi
 Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria  Specie aliena Specie aliena
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 4

Accipiter gentilis
Moderatore


Città: Olevano Romano
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1964 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2010 : 08:17:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rispondo a Daniele, scrivendo che lo scoiattolo "grigio" fonda la sua "fortuna" proprio sull'essere meno "sensibile" all'uomo, nei parchi cittadini infatti è facile che arrivi a mangiare dalle mani delle persone, questo ha spinto le amministrazioni comunali a rilasciarli; uno dei motivi della sua introduzione è proprio un motivo "estetico" (per molti il rapporto con la natura è dare una patatina o un biscotto ad un animale "selvatico"), poi ci sono gli allevatori privati, chi lo tiene in casa come animale da compagnia e poi si stanca e la bomba ad orologeria è innescata.....in Italia è esplosa e a farne le spese è e sarà lo scoiattolo nostrano.


Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria
Torna all'inizio della Pagina

Daniele C
Utente V.I.P.

Prov.: Livorno

Regione: Toscana


404 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 maggio 2010 : 13:50:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
grazie Giuliano,
si infatti....!!!e pensare che esiste una legge che vieta il rilascio di specie alloctone,addirittura rilasciato da amministrazioni comunali..?
Chiedo:
ma all'acquisto di uno scoiattolo grigio,viene annotato in qualche modo chi è l'acquirente,
oppure no??



Link
Link

Modificato da - Daniele C in data 28 maggio 2010 13:52:04
Torna all'inizio della Pagina

Mithril @
Utente nuovo

Città: Perugia
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


5 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 giugno 2010 : 19:05:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Salve a tutti. Mi sono appena iscritta al forum dopo aver visto questo topic.
sono una studentessa di Scienze Naturali dell'Università di Perugia e sto seguendo il progetto sul monitoraggio dello scogliatto grigio in umbria. Lo scogliattolo grigio in umbria c'è e al momento si sta valutando la area di espansione. Fino a qualche settimana fa si pensava fosse intorno alla zona di Monte Malbe e Lacugnano (con rpobabile centro di espansione localizzato nella Città della Doomenica, dove abbiamo appurato esserci un altissima densità di presenza scoiattoli grigi). La settimana scorsa però c' stato un avvistamento (mio e di altre persone) che ci fa pensare che il problema è stato sottostimato....ho visto uno scoiattolo grigio nei giardini del rettorato (sotto piazza dell'università) e chi è di Perugia sa che è molto lontano da Monte Malbe.
Per il momento si continua con i controlli per valutare la presenza e probabilmente presto si passerà alla fase di cattura.
Se ne avvistate altri potreste mandarmi una mail all'indirizzo francy84.dany90@alice.it o all'indirizzo dan4pao@virgilio.it (che è l'indirizzo del coordinatore della ricerca Daniele Paoloni). Grazie
A stefanovet1958: potresti scrivere una mail a Daniele Paoloni (dan4pao@virgilio.it) in cui gli spieghi esattamenti gli avvistamenti che hai fatto. Grazie

Modificato da - Mithril @ in data 01 giugno 2010 19:16:39
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7366 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 giugno 2010 : 23:08:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Francesca
la mia opinione è che il problema sia stato sottovalutato, e cosa ancor più grave, misconosciuto dagli organi istituzionali della città, della regione e dell'università. Penso che gli adetti ai lavori, sappiano qual'è l'origine e il luogo dei rilasci (io personalmente l'ho denunciato su questo forum), ma ormai su questo non si può fare nulla, e poco si potrà fare in seguito, vista l'impossibilità tecnica e finanziaria di catturare tutti i soggetti presenti nel territorio. Tra l'altro, sorgeranno problemi legislativi riguardo l'eventuale abbattimento e/o soppressione degli alloctoni catturati, in assenza di una legge chiara a riguardo ( in Liguria e Piemonte il problema è più che ventennale)
Immagine:
Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria
126,76 KB


Immagine:
Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria
122,71 KB

Questi dovrebbero essere gli ultimi ritrovati tecnologici per il censimento dei grigi presumo per appurarne la presenza e stimarne la consistenza : li ho visti ( molto abbondanti) nella zona di Monte Malbe , dove Sciurus carolinensis è presente, ma non ne ho visti nella zona più sensibile, quella del Tezio: personalmente una volta raggiunta quell'area, potrà espandersi per tutto l'appennino, visto la continuità dei boschi. Non ti sorprendere di averli visti nella zona di Elce, lì ci sono da almeno due anni (zona S.Lucia e stazione visti personalmente) ma da un pezzo hanno superato l'area e sono stabili a Lacugnano.
P.s. se Daniele Paoloni vuole contattarmi può farlo tranquillamete, tramite mail o contattarmi di persona ( vet sta per veterinario, e può trovarmi sull'elenco, il mio ambulatorio è vicino all'Università)
ciao
Stefano

Modificato da - stefanovet1958 in data 01 giugno 2010 23:32:04
Torna all'inizio della Pagina

Mithril @
Utente nuovo

Città: Perugia
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


5 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 giugno 2010 : 13:36:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Cavolo, è terribile quello che mi dici Stefano. I tubi che hai vistp sn i nostri e per il momento li abbiamo piazzati solamente a Monte Malbe e nella zona di Fontana....al Tezio speravamo nn ci fossero arrivati ancora (anche se una segnalazione nn ancora confermata li dava presenti anche nella zona di Villa Pitignano). Piuttosto stiamo cercando di lavorare diffondere la notizia della presenza del grigio in umbria a tutta la popolazione umbra, ma per il momento siamo riusciti sl a far pubblicare una paginetta nel corriere dell'Umbria (dopo tre mesi che li abbiamo assillati).
Inoltre abbiamo aviato le pratiche per avere i permessi per l'abbattimento degli alloctoni e forse a breve cominceremo le catture.
Siamo in 3 lavorare al progetto cn fondi minimi (il che significa anche risorse limitate). E' più volontariato che altro.
Cmq ne parlerò cn Daniele e gli dirò di contattarti....ti lascio la mia mail (francy84.dany90@alice.it) potresti scrivermi la tua mail che nn sn riuscita a trovarla da nessuna parte. Grazie 1000.

Modificato da - Mithril @ in data 02 giugno 2010 13:55:10
Torna all'inizio della Pagina

Accipiter gentilis
Moderatore


Città: Olevano Romano
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1964 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 giugno 2010 : 19:33:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Innanzi tutto un benvenuto alla nuova amica e "collega" Mithril @ (Francesca). Questo è il tipo di "aiuto" che può offrire il nostro forum al mondo accademico, l'archivio di segnalazioni di semplici appassionati, che difficilmente avrebbero contatti con università ed enti di ricerca ma che monitorano il proprio territorio....
In merito allo Scoiattolo grigio c'è poco da aggiungere....se continua così sarà sempre più difficile se non impossibile intervenire.




Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7366 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 novembre 2010 : 11:55:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La situazione del"grigio" in Umbria è stata trattata il 22 maggio 2010 nel workshop


“Specie aliene in Umbria…biodiversità a rischio?”


questo è il riassunto


Immagine:
Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria
113,4 KB

ciao
Stefano


Torna all'inizio della Pagina

Mithril @
Utente nuovo

Città: Perugia
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


5 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 novembre 2010 : 12:18:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' un abstract preso dalla conferenza "M'ammalia" tenutosi a Trevi il 5 novembre scorso.
Devo dire che al momento sul fronte scoiattolo grigio in Umbria la situazione non sta procedendo con la giusta velocità, nonostante le segnalazioni continuano in zone che fino ad ora nn erano state prese in considerazione. Se nn si smuoverà al più presto questa situazione di stallo, credo prorpio che il grigio alla fine avrà la meglio sul rosso.
Torna all'inizio della Pagina

Albisn
Utente Senior


Città: Seregno
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3639 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 novembre 2010 : 19:18:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Una ricerca simile è a stata fatta al Parco Regionale di Montevecchie e della Valle del Curone (Lecco).

Credo che tutto sommato sia molto economica, almeno per la strumentazione e, a giudicare dai risultati ottenuti a Montevecchia, molto valida. Lì si sono avvalsi, se non ricordo male, di numerose GEV (Guardie Ecologiche Volontarie). La relazione conclusiva è da qualche parte in Internet.

Sono curioso di sapere di che diametro sono i tubi (8/10 cm?), qual'è l'esca usata (dalla foto sembrano arachidi o fagioli), se il posizionamento del doppio adesivo laterale è casuale o voluto e come fate poi a distinguere l'eventuale pelo se di scoiattolo o di altri mammiferi.

Saluti e grazie
Alberto

"Ogni nostra cognizione prencipia da sentimenti".
"Come è più difficile a 'ntendere l'opere di natura che un libro d'un poeta"
"La natura è piena d'infinite ragioni, che non furon mai in isperienzia." (L.d.V.)

Modificato da - Albisn in data 27 novembre 2010 19:22:06
Torna all'inizio della Pagina

Mithril @
Utente nuovo

Città: Perugia
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


5 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 novembre 2010 : 14:13:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
I tubi sono in pvc, lunghi 33 cm e di 8 cm di diametro. L'esca usata era composta da semi di girasole e mais, alla quale sono stati aggiunti, in un secondo momento, noci, nocciole e mandorle.
Torna all'inizio della Pagina

Albisn
Utente Senior


Città: Seregno
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3639 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 novembre 2010 : 15:13:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E per verificare l'origine di eventuale pelame?

Comunque grazie
Alberto

"Ogni nostra cognizione prencipia da sentimenti".
"Come è più difficile a 'ntendere l'opere di natura che un libro d'un poeta"
"La natura è piena d'infinite ragioni, che non furon mai in isperienzia." (L.d.V.)
Torna all'inizio della Pagina

Flavior
Determinatore

Città: Olevano Romano
Prov.: Roma

Regione: Lazio


758 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 novembre 2010 : 00:08:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Su questo quesito provo a rispondere io.

Innanzitutto distinguiamo i peli di giarra (più lunghi e spessi) e i peli di borra (più corti, sottili e ondulati) che formano il sottopelo. Nelle identificazioni si usano essenzialmente i primi perché più diagnostici.

Bisogna osservare vari caratteri come forma della sezione trasversale, aspetto della parte midollare (la parte più interna del pelo), aspetto delle cellule della cuticola (la parte più esterna).

Senza entrare troppo nel dettaglio diciamo che la famiglia Sciuridae possiede peli che hanno una parte midollare simile a quella dei Muridae e una cuticola simile ai Leporidae; tra specie affini come Sciurus vulgaris e S. carolinensis è possibile una distinzione:

S. vulgaris
Il diamentro è di 85 micrometri.
I peli di giarra in sezione trasversale hanno un lato concavo ed uno convesso (una forma a fagiolo).

S. carolinensis
Il diamentro è di 70-80 micrometri.
I peli di giarra in sezione trasversale non hanno concavità e forma da circolare a ovale o tutt’al più solo una concavità appena accennata.
Torna all'inizio della Pagina

WildCatBear
Utente V.I.P.

Città: piacenza


165 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 20 maggio 2011 : 11:03:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Volevo chiedere in quale modo lo scoiattolo grigio porta alla scomparsa del rosso.

mi chiedo cioè se il pericolo è dovuto essenzialmente al fatto che il grigio
sia portatore sano della malattia che può sterminare i rossi o se ci sono altri fattori.

spiego i miei pensieri:
nelle province tra Piacenza e Parma ho trovato una zona nei pressi di rivergaro
in cui si trova una colonia di grigi. Cosa preoccupante perchè da li la copertura boschiva è più o meno ininterrotta fino a tutto l'appennino toscoemiliano.

Il rosso lo ho osservato sia lungo il torrente arda che lungo lo stirone (nel relativo parco).
Ho quindi pensato se ci potessero essere differenze ambientali a favorire uno o l'altro,
o se è solo il caso dovuto al fatto che in una zona siano stati liberati dei grigi e in altre no.

La mia semplice impressione (non ho verifiche realmente valutabili)
è che dove ho visto il rosso la presenza di potenziali predatori sia maggiore.
Io ci ho visto spesso poiane, e trovato regolarmente impronte di faina.

La speranza che nutro è che a difendere il rosso possano essere proprio
i suoi predatori e la sua elusività


Cammina leggero nel verde
così lieve
che del tuo passaggio non resti traccia
Torna all'inizio della Pagina

rospacchiotto
Utente V.I.P.

Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


309 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 maggio 2011 : 11:53:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'ipotesi di wildcatbear non è affatto insensata. Qualche anno fa, in un parco naturale della Scozia, ho visto diversi cartelli che parlavano della martora e della sua importanza per la sopravvivenza dello scoiattolo rosso. Da studi effettuati sembrava che proprio lei, il principale predatore del rosso, avesse un impatto maggiore sulle popolazioni di grigio e quindi, paradossalmente, , si fosse rivelata il migliore alleato del rosso nella competizione. Qualcuno ne sa qualcosa?
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7366 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 ottobre 2012 : 17:36:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Di oggi, Strada Trasimeno ovest : da queste parti sono comunissimi


Immagine:
Scoiattolo grigio, Sciurus carolinensis. Umbria
195,25 KB
ciao
Stefano

Link
Torna all'inizio della Pagina

LiaKitCat
Utente Junior


Città: Palermo
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


64 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 novembre 2012 : 21:51:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma che tenero! >_<

Lia >_<
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7366 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2013 : 10:11:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
il Comitato Permanente della Convenzione di Berna per la Conservazione della Flora e della Fauna Selvatiche ha inviato negli anni passati tre raccomandazioni all'Italia per la salvaguardia dello scoiattolo rosso e, di fronte all'immobilismo italiano, nel novembre 2008 ha aperto contro il nostro Paese una procedura di infrazione. Solo in seguito a quest'ultima mossa, l'Italia si è decisa ad agire...Lo scorso anno (2012) a Perugia, si era cominciato con la cattura e la soppressione dell'"alieno" tramite trappole (circa sessanta soggetti catturati e soppressi fino all'autunno scorso), ma il tutto ora appare bloccato ....Link

Link
Torna all'inizio della Pagina

Francesca78
Utente Senior


Città: Firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


1183 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 giugno 2013 : 13:15:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
riporto dal gruppo facebook della SOCIETà ITALIANA DI SCIENZE NATURALI:

Nell’ambito del progetto LIFE EC-SQUARE RossoScoiattolo è stato lanciato un sondaggio online per verificare la propensione dei cittadini verso le attività di gestione dello scoiattolo grigio finalizzate alla conservazione dello scoiattolo rosso.
Ci interessa la partecipazione più ampia possibile di semplici cittadini, naturalisti, ambientalisti, animalisti, cacciatori e qualunque altra categoria professionale/amatoriale.
Inviterei quindi gli iscritti a questa lista che volessero partecipare al sondaggio a collegarsi a questo link.
Link
Vi chiediamo, inoltre, di diffondere al massimo questa iniziativa presso altre Liste di discussione, Associazioni, colleghi e amici, per fare in modo che la partecipazione sia numerosa, anche riprendendo questo messaggio (avvertenza compresa).
AVVERTENZA Il sondaggio online non prevedendo un campione deciso a priori e rappresentativo della popolazione italiana o di una sua parte non ha valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti e ha quindi lo scopo di permettere ai partecipanti di esprimere la propria opinione su questo tema.

__________________________


Gruppo Entomologico Toscano
Torna all'inizio della Pagina

jimmyjjohn
Utente nuovo

Città: Arizona
Prov.: Rovigo


6 Messaggi
Micologia

Inserito il - 13 maggio 2014 : 05:48:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
penso anch'io si tratti di un rilascio effettuato da qualche sconsiderato, se sono già tanti come dici la situazione è preoccupante

Modificato da - D21 in data 14 maggio 2014 01:08:19
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


7366 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 maggio 2014 : 18:12:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
..ma chi l'ha detto che lo scoiattolo grigio è dannoso??? è utilissimo invece!! sta arrivando una pioggia di euro da parte della UE per l'eradicazione dello stesso, e per rimpinguare le tasche di un pò di enti che fino ad oggi hanno snobbato il problema ( ma è un problema??? ). il budget indicativo è pari ad 1.000.000 di euro, dicasi un milione, che si spartiranno un infinità di strutture, pubbliche e private...c'è da pensare a come vengono utilizzati i finanziamenti europei..Link

Link
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 4 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,34 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net