testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum di Fotografia e Disegno Naturalistico
 ATTREZZATURA FOTOGRAFICA
 Consiglio per gli acquisti
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Mizar
Utente Super

Città: Napoli
Prov.: Napoli

Regione: Campania


10908 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 aprile 2016 : 20:01:13 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Preso atto che ormai persino il mio smartphone fa foto migliori della mia obsoleta fotocamera, mi sono finalmente deciso a cambiarla. Non ho però nessuna competenza in materia e mi affido a voi, ben più esperti, per non rischiare di sbagliare acquisto.
Premetto che, sebbene non perda occasione di fotografare tutto ciò che mi circonda, non ho mai maneggiato un'apparecchiatura "seria", per cui da buon dilettante sarei orientato verso una buona compatta. Non ho soggetti preferiti, fotografo un po' di tutto. Sono principalmente un instancabile camminatore che ama fotografare tutto ciò che incontra, dai panorami ai fiori, dagli uccelli agli insetti. Questi ultimi però, insieme ai ragni, sono quelli che più mi danno problemi a causa dei limiti dell'attrezzatura per i soggetti di piccola taglia. Oltre all'inesperienza quindi, anche l'esigenza di avere poco ingombro, mi spinge verso una più maneggevole compatta. Ho visto che molti utenti in possesso di una compatta ottengono risultati straordinari, che per me attualmente sono solo un sogno.
Grazie a tutti per l'aiuto

Verrà il giorno in cui uccidere un animale sarà considerato un delitto al pari di uccidere un uomo. (Leonardo da Vinci)

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2258 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 aprile 2016 : 16:54:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Ciao Mizar, la tua è una domanda impegnativa, perché pratichi foto con esigenze parecchio diverse tra loro e non è facile pensare al meglio, in una compatta, per fotografare da vicinissimo (macro) e da molto lontano (avifauna). Visto che ti dichiari poco addentro alla tecnica fotografica e ai prodotti attualmente sul mercato, pensavo innanzitutto utile farti un quadro semplice, ma tecnicamente esauriente, di ciò che oggi offre il mercato e dei vantaggi e limiti delle varie soluzioni. Le macchine compatte, quindi poco voluminose e non superiori ai 4 etti di peso, in tutte le marche, presentano in genere tre fasce di qualità, legate alla dimensione del sensore: sensori piccoli (1/2,5” // 1/2,3”), sensori medio-piccoli (in genere 1/1,7”) e sensori medi (da 1 pollice). Esistono anche compatte con sensori grandi come quelli delle reflex (Aps-c o addirittura FF) ma non le consideriamo perché spesso non hanno zoom e non sono comunque adatte, in genere, alla fotografia macro.
Nelle macchine fotografiche digitali ricordiamo sempre che la qualità dell’immagine è proporzionale alla dimensione del sensore: sensore più grande di superficie significa ottenere immagini di qualità migliore. Il rovescio della medaglia è che il sensore più grande offre una minore profondità di campo (Pdc), quindi diminuisce, e spesso di molto, la profondità spaziale, a parità di diaframma, che risulterà a fuoco nell’immagine, con sicuramente qualche problema nelle macro molto ravvicinate, che risulteranno quindi nitide su piani molto ristretti, con il resto confuso nello sfocato. Nell’acquisto tu devi valutare che immagini richiedi: se ti servono ingrandimenti modesti, per vedere le foto a monitor e inviarle in rete, possono andare bene anche i sensori piccoli. Se invece vuoi stampare o comunque avere più pulizia e dettaglio nelle immagini, sensori medio-piccoli o medi saranno più indicati. Ricorda anche che i sensori più grossi mantengono qualità accettabile anche salendo di Iso quando la luce scarseggia. I piccoli invece possono rendere bene in forte luce, ma calano drammaticamente quando la luce sia poca. Per le marche non mi farei molti problemi, vai sui nomi noti e non avrai grosse differenze di qualità tra i vari marchi. Canon, Olympus, Panasonic, Fuji, Sony e Nikon sostanzialmente, con compatte di pari prezzo e caratteristiche tecniche, si equivalgono. In realtà i migliori sensori, oggi, sono gli Exmor di Sony, ma li montano ormai quasi tutte le compatte di tutti i brand. Se fossi in te starei su i sensori da 1/1,7”, scegliendo macchine che abbiano uno zoom che copra 24-28 mm equivalenti sul lato grandangolo e 200 mm equivalenti su lato tele. Se vuoi uno zoom maggiore in tele devi stare su sensori più piccoli, ma la qualità cala e comunque scattare a certi valori di tele senza cavalletto e con una compatta significa spesso solo fare del gran mosso. Per la macro le ottiche dei sensori 1/1,7” permettono in genere scatti in grandangolo tra i 3 e i 5 cm di distanza: questo ti permetterà inquadrature di 5-7 cm sul lato lungo, quindi macro non eccessivamente spinte. Inoltre l’essere molto addosso al soggetto presenta problemi spesso di luce o disturbo con gl’insetti. Una soluzione molto buona, per aumentare la possibilità di macro, è porre davanti all’obiettivo una lente diottrica. Questo ti consentirà (lente da 8 diottrie) di scattare da 11 cm di distanza, ingrandendo con lo zoom: così potrai raggiungere ingrandimenti decisamente maggiori e avrai meno problemi di vicinanza con il soggetto. Tra le lenti diottriche ti consiglio senza dubbio la Raynox DCR 250, qualità molto elevata con un prezzo di circa 60 euro su Amazon. Ricorda comunque che avrai il problema di fissarla davanti all’obiettivo: in genere infatti le compatte non hanno purtroppo filettatura per i filtri, alcune però possiedono tubi aggiuntivi, che si fissano al corpo-macchina. Oppure esistono dei sistemi magnetici (magfilter) molto efficaci, ma un po’ cari, oppure ci si può anche ingegnare di costruire in casa un tubo con anello filettato in testa, da incastrare sull’obiettivo. Fai conto che quasi tutte le macro “belle” fatte con le compatte sono realizzate con l’uso di lente diottrica, al naturale difficile poterle ottenere. Un consiglio, con qualunque marca non scegliere un modello di macchina appena uscito, perché ti chiedono in genere un ingiustificato 25% in più di quello che ti verrebbe a costare sei mesi dopo. In rete, sui siti delle varie case, trovi tranquillamente caratteristiche e tutti i dati tecnici delle varie macchine: prova a guardarti in giro e poi, se vuoi, possiamo scambiare qualche idea sulle macchine che ti appariranno più vicine ai tuoi gusti. Un saluto Riccardo

Torna all'inizio della Pagina

glm2006italy
Utente V.I.P.

Città: Vercellese
Prov.: Vercelli

Regione: Piemonte


447 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 ottobre 2016 : 18:26:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Reflex e ti passano tante paure... oramai i prezzi (sopratutto dell'usato) permettono di avvicinarsi al mondo delle reflex con cifre irrisorie (una 350D della Canon la puoi prendere per 100 / 120€!)

Tra stelle, mari e monti non so più che pesci fotografare! :D
Il mio sito web:
Link
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,2 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net