testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Biologia Marina - Mare Mediterraneo
 CROSTACEI
 Scyllarus pygmaeus (Bate, 1888) - cicala pigmea
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

enricoricchitelli
Moderatore


Città: Bisceglie
Prov.: Bari

Regione: Puglia


1324 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 ottobre 2011 : 21:36:06 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Malacostraca Ordine: Decapoda Famiglia: Scyllaridae Genere: Scyllarus Specie:Scyllarus pygmaeus
Scyllarus pygmaeus ritrovata a Torre Colimena (TA), profondità 4 metri. In principio pensavo potesse trattarsi di Scyllarus arctus ma si trattava di una femmina ovigera che non raggiungeva i 4 centimetri.

Immagine:
Scyllarus pygmaeus (Bate, 1888) - cicala pigmea
210,95 KB

Modificato da - rpillon in Data 29 ottobre 2011 10:00:59

enricoricchitelli
Moderatore


Città: Bisceglie
Prov.: Bari

Regione: Puglia


1324 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 ottobre 2011 : 21:38:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il colore del carapace mi avevano dato qualche indizio ma non sufficiente ad una identificazione...
Immagine:
Scyllarus pygmaeus (Bate, 1888) - cicala pigmea
156,71 KB
Torna all'inizio della Pagina

enricoricchitelli
Moderatore


Città: Bisceglie
Prov.: Bari

Regione: Puglia


1324 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 ottobre 2011 : 21:44:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Infine ha vinto l'idea che non toccare è bene ma verificare è meglio. Girando delicatamente l'animale sul lato ventrale tutto è stato più chiaro. Le uova sono nascoste dal telson ripiegato. Il carattere distintivo chiaro è inoltre l'incisione ad U sullo sterno che è tipico di S. pygmaeus mentre in S. arctus l'incisione è a V.

Immagine:
Scyllarus pygmaeus (Bate, 1888) - cicala pigmea
126,69 KB
Torna all'inizio della Pagina

rpillon
Moderatore


Città: Oderzo
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


3825 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 ottobre 2011 : 13:35:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Foto molto interessanti!

Roberto Pillon



La mia galleria fotografica
Torna all'inizio della Pagina

Neto
Moderatore


Città: Dozza
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


2826 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 ottobre 2011 : 16:50:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bell'incontro, non è facile trovarla

Link
Torna all'inizio della Pagina

enricoricchitelli
Moderatore


Città: Bisceglie
Prov.: Bari

Regione: Puglia


1324 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 ottobre 2011 : 19:32:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, penso che questa specie non sia poi così rara, io l'ho trovata 3 volte, le prime due in Sicilia però non sono riuscito a prenderla per esaminarla. Ho dimenticato di dire che le foto sono dell'11/8/2011.
Torna all'inizio della Pagina

rpillon
Moderatore


Città: Oderzo
Prov.: Treviso

Regione: Veneto


3825 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 14 ottobre 2023 : 22:36:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Enrico, non sono sicuro che la maturità sessuale nelle femmine di S. arctus non sia raggiunta a una lunghezza di poco inferiore a 4 cm.

Inoltre non sono sicuro che in questa foto si veda l'incisione ad "U" sullo sterno tipica di S. pygmaeus invece di quella a "V" incisa in centro di S. arctus.

In questo montaggio a sinistra ho messo S. arctus e adestra S. pygmaeus.
(Fonte: FAO species catalogue. Vol.13. Marine Lobsters of the World. An annotated and illustrated catalogue of marine lobsters known to date.)
S. arctus vs. S. pygmaeus:
Scyllarus pygmaeus (Bate, 1888) - cicala pigmea
91,1 KB

Alcuni esperti e subacquei francesci basano la distinzione tra queste due specie sui diversi motivi che ci sono sulle zampre: in S. pygmaeus ci sarebbero macchie irregolari e punti rossicci sulle articolazioni mentre in S. arctus ci sono o motivi poco visibili oppure un'alternanza molto regolare di bande gialle e nerastre.

Per esempio:
- ANDRÉ Frédéric, LAMARE Véronique, PEAN Michel in : DORIS, 01/11/2021 : Scyllarus pygmaeus (Spence Bate, 1888), Link
- iNaturalist: Link

Effettivamente ci sono alcuni esemplari che vengono classificati come S. pygmaeus i cui colori delle articolazioni sono molto particolari, molto diversi da S. arctus, questo mi fa supporre che sia un carattere affidabile.

Potrei sbagliarmi, ma per questi motivi penso che questa identificazione non sia giusta e che si tratti di un giovane S. arctus.

Roberto Pillon

Le mie foto su Fishbase Le mie foto su WoRMS Le mie foto su iNaturalist
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,27 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net