testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Geologia e Paleontologia - Natura Mediterraneo
 GEOLOGIA DEL MEDITERRANEO
 apprendista spaccasassi
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

marioelle
Utente nuovo

Città: Gussago
Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


11 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 novembre 2023 : 11:20:34 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Cari amici buongiorno a tutti. Ho piacere di comunicarvi, in particolare ai gentilissimi mauriziocaprarigeologo e dolasilla, che a parte l'idea di essere un tipo pericoloso che avrò destato in molti che ieri sera mi hanno visto prendere a martellate le rocce raccolte nei giorni scorsi, sono riuscito nell'intento. Vi allego, quindi, le foto degli interni dei campioni recuperati nei giorni scorsi, anche dietro lente di ingrandimento, anche se non so se può servire a qualcosa.
Scrivo una breve legenda come promemoria:
1) roccia recuperata tra i binari di una linea secondaria, inerte all'acido, e che secondo me poteva essere un basalto e che tu, mauriziocaprarigeologo, hai affermato poterlo essere. Apertala, la faccia fresca non mi pare cambi molto rispetto a quelle esposte agli agenti atmosferici;
2) campione raccolto su un sentiero che dal centro del paese porta in collina con fondo in pietre diverse. speravo si trattasse di granito, ma tu mauriziocaprarigeologo mi hai corretto identificandolo come un porfido. inerte all'azione dell'acido. la faccia fresca sembra più leggibile delle altre;
3) campione raccolto anch'esso lungo la detta strada, ma non facente parte della «pavimentazione» bensì delle massicciate laterali e incastrato nel terreno. reagente all'azione dell'acido. pensavo fosse una roccia sedimentaria, pur leggendo a fatica i vari strati, e in effetti un occhio sicuramente migliore del mio (leggasi mauriziocaprarigeologo) ha confermato l'ipotesi;
4) campione raccolto in un'aiuola stradale dove svolgeva con tanti altri campioni identici funzione di riempimento e abbellimento. per la forma e il colore grigio chiaro l'avevo preso per una dolomia, ma avendo reagito all'acido ho dovuto escludere tale possibilità. Dolasilla ha ipotizzato possa trattarsi di un calcare micritico. una volta aperto non è differente dalle altre facce esposte, ma ha rivelato uno strato più scuro, quasi nero, che però non capisco bene come sia fatto sembrando un parziale rivestimento visto che poi è ancora grigio chiaro... mah.
Devo ancora andare, in un posto che ho ben in mente, a recuperare un campione ben preciso che dovrebbe essere sedimentario e più leggibile, poi seguirò i suggerimenti di ricerca offertimi da dolasilla (a proposito, non resisto proprio più, ma miano napoli o miano teramo?)
Buona giornata a tutti
Immagine:
apprendista spaccasassi
225,09 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
80,68 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
210,2 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
100,09 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
213,97 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
147,13 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
232,04 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
123,85 KB

mauriziocaprarigeologo
Moderatore



3491 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 novembre 2023 : 12:54:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
va bene per i campioni 1, 3, 4 (su quest'ultimo il colore più scuro è forse quello dell'interno non alterato, o sbaglio?); il campione 2 mi sembra diverso da quello dell'altra volta che riallego, anche nel colore (quello precedente dà sul violaceo, o lo schermo del PC inganna?), mentre questo attuale ha un colore affatto diverso, più chiaro. Allega una foto anche delle altre superfici per questo campione.
P.S. l'attività litoclastica va svolta nelle sedi e negli orari opportuni :-)


Immagine:
apprendista spaccasassi
249,48 KB


Immagine:
apprendista spaccasassi
210,23 KB

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina

marioelle
Utente nuovo

Città: Gussago
Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


11 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 novembre 2023 : 18:52:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao mauriziocaprarigeologo e grazie per la tua costante disponibilità. È proprio come dici tu. Avevo recuperato più pezzi di quel materiale e può essere benissimo che abbia fatto la prima foto a un pezzo diverso da quello che poi ho spaccato. Adesso però ho il dubbio che questo più sottile possa non essere porfido, ma altro. Come da tua richiesta allego quindi altre foto del campione in questione sperando che tu possa valutare meglio se si tratta di porfido o no. In merito invece al pezzo 4, quindi se la parte scura è quella che era interna vuol dire che questa roccia con il trascorrere del tempo schiarisce?
Grazie
Immagine:
apprendista spaccasassi
249,47 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
249,01 KB
Immagine:
apprendista spaccasassi
227,16 KB

Torna all'inizio della Pagina

mauriziocaprarigeologo
Moderatore



3491 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 novembre 2023 : 08:28:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
visto così non sembra molto diverso dal precedente (quello leggermente più scuro); confronta i due campioni con quest'immagine, ingrandendola


Immagine:
apprendista spaccasassi
138,02 KB

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,2 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net