testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! A causa dello stato di grave minaccia nel quale si trovano attualmente gli anfibi, dovuta non solo all'alterazione degli habitat, ma anche alle patologie legate alla chitridiomicosi e alla possibilità che appassionati e studiosi di anfibi possano diventare vettori involontari del contagio durante le escursioni, invitiamo tutti gli utenti del forum ad avere particolare cura quando ricercano o fotografano questi animali. Considerata inoltre la delicatezza necessaria nel maneggiare gli anfibi, onde evitare emulazioni da parte di persone inesperte, che potrebbero causare danni agli animali, invitiamo gli utenti a non postare foto di esemplari tenuti in mano. Questo tipo di foto d'ora in poi saranno rimosse. Eventuali foto inerenti studi o indagini scientifiche possono essere postate previa autorizzazione da parte dei moderatori di sezione o degli amministratori.
Grazie a tutti per la collaborazione


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 ANFIBI
 Pelobate fosco a Cameri: esiste ancora?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

ClaudioPorcellana
Utente Senior


Città: Villarbasse
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


774 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 settembre 2023 : 21:38:26 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Prima della pandemia sono stato alcune volte a Cameri e ho notato un'area semi-abbandonata, ma ricca di fiori, insetti e silvidi a lato del naviglio Langosco

Alcuni cartelli informavano di un progetto LIFE per il salvataggio "urgente" del Pelobate fosco...

Ovviamente non l'ho visto, ma ci sta considerato che è raro e vive sottoterra

Sono tornato la settimana scorsa (8 settembre 2023) e ho visto che la piccola palude è scomparsa, lasciando al suo posto un rigagnolo da un lato, e un terreno secco circondato da un canalino dall'altro lato

Immagine:
Pelobate fosco a Cameri: esiste ancora?
231,84 KB

in primo piano si vede una piattaforma di osservazione che anni fa era semi-sommersa

spariti fiori, insetti e silvidi



Modificato da - ClaudioPorcellana in Data 12 settembre 2023 21:42:23

ClaudioPorcellana
Utente Senior


Città: Villarbasse
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


774 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 settembre 2023 : 21:39:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho fotografato alcuni cartelli presenti che parlano di un inizio lavori a febbraio 2023 e la fine lavori 60 giorni dopo...

Dalla foto allegata non mi pare che i "lavori" siano "finiti"
Anzi mi pare che non siano neppure iniziati, ma magari sbaglio

Qualcuno conosce la situazione?

Immagine:
Pelobate fosco a Cameri: esiste ancora?
118,32 KB


Modificato da - ClaudioPorcellana in data 12 settembre 2023 21:43:28
Torna all'inizio della Pagina

ClaudioPorcellana
Utente Senior


Città: Villarbasse
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


774 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 13 settembre 2023 : 10:30:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anzi mi pare che non siano neppure iniziati, ma magari sbaglio


Mi correggo: mi pare che i lavori abbiano peggiorato la situazione, ma magari sbaglio

Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5997 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 settembre 2023 : 02:01:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie per la segnalazione sullo stato del cantiere, e speriamo che chi di dovere possa comunicarci qualcosa, volentieri anche su questo forum.

Da tutt'altra regione non posso dire nulla sullo stato dei luoghi, mi auguro naturalmente che i lavori vengano svolti sì, ma a regola d'arte.

Circa la riproduzione del pelobate, si tratta di una specie adattata anche a pozze temporanee (purché profonde), credo che lo stato dei luoghi vada valutato a primavera/inizio estate.
Non sono mai stato a Cameri, ma ho potuto osservare il pelobate nel delta del Po, e in buona sostanza il ciclo riproduttivo si svolge tra marzo e giugno; a metà giugno gli individui svolgono la metamorfosi.


Barbaxx

Se abbassi gli occhi sullo stagno puoi cogliere il cielo.
Torna all'inizio della Pagina

ClaudioPorcellana
Utente Senior


Città: Villarbasse
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


774 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 settembre 2023 : 10:18:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
si tratta di una specie adattata anche a pozze temporanee (purché profonde)


ah, bene, questo mi rincuora parzialmente poiché è plausibile che quelle pozze si riformino in primavera

tuttavia, non capisco il perché sia stato necessario devastare quello che c'era prima e cioè una mini-palude praticamente permanente, la cui permanenza era garantita dallo stesso naviglio

In altre parole: se c'era acqua prima ci sarà anche dopo, e allora perché sfasciare tutto facendo sparire una sacco di altra fauna?


Modificato da - ClaudioPorcellana in data 14 settembre 2023 10:20:15
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,19 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net