testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Micologico Natura Mediterraneo
   APHYLLOPHORALES
 Aphyllophorales da determinare
 Un corticale ceroso da identificare
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Josep
Utente V.I.P.

Città: Balaguer (Lleida)

Regione: Spain


143 Messaggi
Micologia

Inserito il - 04 gennaio 2022 : 10:00:22 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Ciao.
Una corticale cerosa resupinata fotografata il 28 novembre sulla superficie di un tronco di Pinus.
Di consistenza cerosa e sottile, biancastra con toni grigio-bruni e margine di crescita indifferenziato.
Ife subiculari di piccola larghezza, larghe solo da 1,1 a 2 micron, con abbondante contenuto di granuli scuri al loro interno, ampiamente separate da gelificazione e dai setti provvisti di fibule, nel subiculum ho potuto osservare ife terminali con forme appuntite.
Abbondanti gloeocistidi con 3 setti, questi più visibili in KOH, che ingialliscono con il Melzer e misurano 55,4 - 87,1 × 4,4 - 5,8 µm.
Pochi basidi osservati, con 2 o 4 lunghi sterigmi.
Basidiospore paref molto fini. leggermente verrucosa, con contenuto granulare molto evidente all'interno, di forma da ellissoide a tonsilla, inamiloide al Melzer e con misurazioni in acqua di:
(4,8) 5 - 6,3 (7,3) × (3,1) 3,3 - 4,1 (4,5) µm
Q = (1,3) 1,4 - 1,6 (1,8); N = 50
Me = 5,7 × 3,8 µm; Qe = 1.5

Per le caratteristiche della presenza di gloeocistidi, delle spore leggermente ornate e della presenza di fibule, conduce a Gloeocystidiellum, quello nel presente studio con misurazioni sporali si adatterebbe a Gloeocystidiellum porosum, ma ciò che non corrisponde è la morfologia del basidi, più tipici di generi come Exidiopsis (tutti quelli descritti con spore più grandi), o già come Sebacina, quest'ultimo senza gloeocystidia, sarebbe anche del tutto simile se non fosse per i basidi a Basidiodendron deminutum o già a Clavulicium mauconii, entrambi con ife fibulari ma quest'ultimo con spore più grandi.
Qualsiasi proposta da parte tua sarà ben accolta.
Grazie mille in anticipo.

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
83,92 KB

Superficie con ingrandimento 20x
Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
68,48 KB

Ife sottoquadri glicate e fibulate
Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
161,12 KB


Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
147,74 KB

Gloeocistidi in Rosso Congo diluito:

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
143,21 KB

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
146,81 KB

Gloeocistidi in KOH
Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
150,8 KB

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
147,97 KB

Gloeocistidi in Melzer

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
150,36 KB

I basidi

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
105,04 KB

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
107,83 KB

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
117,45 KB


Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
113,13 KB

E spore nell'acqua

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
153,55 KB

Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
143,7 KB

Cordiali saluti

enrirubio
Utente V.I.P.

Città: Avilés

Regione: Spain


122 Messaggi
Micologia

Inserito il - 04 gennaio 2022 : 10:04:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Hola Josep.
Si no has podido observar basidios digamos 'normales' lo más probable es que se trate de los basidios septados de los Auriculariales y no de verdaderos gleocistidios. Debes tratar de observar si tales probasidios septados forman esterigmas y esporas.

Ciao Josep.
Se non sei stato in grado di osservare basidi "normali", molto probabilmente si tratta dei basidi settati delle Auriculariales e non di veri gleocystidi. Dovresti provare a vedere se questi probasidi settati formano sterigmi e spore.

Torna all'inizio della Pagina

Josep
Utente V.I.P.

Città: Balaguer (Lleida)

Regione: Spain


143 Messaggi
Micologia

Inserito il - 04 gennaio 2022 : 14:17:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di enrirubio:

Hola Josep.
Si no has podido observar basidios digamos 'normales' lo más probable es que se trate de los basidios septados de los Auriculariales y no de verdaderos gleocistidios. Debes tratar de observar si tales probasidios septados forman esterigmas y esporas.

Ciao Josep.
Se non sei stato in grado di osservare basidi "normali", molto probabilmente si tratta dei basidi settati delle Auriculariales e non di veri gleocystidi. Dovresti provare a vedere se questi probasidi settati formano sterigmi e spore.


Pues si Enrique, en la última imágen de los supuestos basidios, se puede ver que presentan septos y unos largos esterigmas, buscaré en mis archivos nuevas imágenes a ver si pueden esclarecer algo.
Muchas gracias por tu opinión.
Saludos cordiales.

Ebbene, se Enrique, nell'ultima immagine dei presunti basidi, si vede che hanno setti e sterigmi lunghi, cercherò nei miei archivi nuove immagini per vedere se possono chiarire qualcosa.
[b] Grazie mille [/ b] per la tua opinione.
Cordiali saluti

Modificato da - Josep in data 04 gennaio 2022 14:20:55
Torna all'inizio della Pagina

Josep
Utente V.I.P.

Città: Balaguer (Lleida)

Regione: Spain


143 Messaggi
Micologia

Inserito il - 06 gennaio 2022 : 09:35:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Hola de nuevo Enrique.
Tal y como me indicabas he podido observar un gran cantidad de esterigmas, y además alguna imágen de lo que podría corresponderse muy bien a conidios, esto confirmaría ya que estamos ante una Auriculariaceae, dentro de estas y con un aspecto parecido he realizado varios estudios a géneros como Exidiopsis, Heterochaete o Eichleriella, y en todos los casos los basidios observados presentaban un septo longitudinal, con septos transversales no conozco nigún género dentro de las Auriculariaceae con un aspecto parecido, con estos septos transversales solo se me ocurre el Helicobasidium brrevissonii cn esporas mucho más grandes, añado unas imágenes de los esterigmas y una de los conidios con sus medidas, los conidios medían (4.9) 6.2 - 7.1 (8) × (3) 3.1 - 3.5 (3.6) µm.
Saludos cordiales .

Ciao di nuovo Enrique.
Come da te indicato ho potuto osservare un gran numero di sterigmi, ed anche qualche immagine di quello che potrebbe corrispondere molto bene ai conidi, questo confermerebbe visto che siamo di fronte ad una Auriculariaceae, all'interno di queste e con un aspetto simile ho effettuato diversi studi su generi come Exidiopsis, Heterochaete o Eichleriella, e in tutti i casi i basidi osservati avevano un setto longitudinale, con setti trasversali Non conosco alcun genere all'interno delle Auriculariaceae con aspetto simile, con questi setti trasversali mi viene in mente solo Helicobasidium brrevissonii con spore Molto più grandi, aggiungo alcune immagini degli sterigma e uno dei conidi con le loro misure, i conidi misuravano (4.9) 6.2 - 7.1 (8) × (3) 3.1 - 3.5 (3.6) µm.
Cordiali saluti .


Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
144,02 KB


Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
119,37 KB


Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
102,53 KB
Torna all'inizio della Pagina

Aphyllo
Moderatore

Città: firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


9053 Messaggi
Micologia

Inserito il - 06 gennaio 2022 : 09:57:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Josep, non ti posso aiutare tanto perché non ho documentazione riguardante gli Heterobasidiomycetes ma provo a vedere se trovo qualche chiave in internet
Torna all'inizio della Pagina

Josep
Utente V.I.P.

Città: Balaguer (Lleida)

Regione: Spain


143 Messaggi
Micologia

Inserito il - 07 gennaio 2022 : 08:09:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Aphyllo:

Ciao Josep, non ti posso aiutare tanto perché non ho documentazione riguardante gli Heterobasidiomycetes ma provo a vedere se trovo qualche chiave in internet


Grazie Marco.
In privato e grazie all'aiuto di Jesús M. Riezu, penso sia molto probabile che si tratti di Achroomyces effusus, specie dall'aspetto molto simile e basidi settati come quelli delle mie immagini, anche le spore sembrano coincidere morfologicamente.
Allego immagine dello stesso autore che mi ha gentilmente fornito, con la microscopia della stessa, le spore sarebbero con misure un po' superiori a quelle delle mie misure ma il quoziente Q sembra coincidere.
Cordiali saluti


Immagine:
Un corticale ceroso da identificare
79,05 KB
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net