testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Hemiptera Heteroptera
 Arocatus melanocephalus
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Ivan85
Utente nuovo


Città: San Benedetto Po
Prov.: Mantova

Regione: Lombardia


9 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 aprile 2007 : 14:54:03 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Hemiptera Heteroptera Famiglia: Lygaeidae Genere: Arocatus Specie:Arocatus melanocephalus
Ciao a tutti...come potete notare sono nuovo , mi chiamo Ivan ed mi sono iscritto perchè ho un quesito da porvi. Nel mio comune , in provincia di Mantova , già dall'estate scorsa c'è stato una e vera propria invasione di una specie di cimice la " Arocatus melanocephalus " , volevo chiedervi : oltre all'uso di Piretroidi , quali altri prodotti posso utilizzare , oppure quali tecniche si posso attuare per limitare l'insetto ?

Per quanto riguarda, la foto rimedio subito :

Immagine:
Arocatus melanocephalus
38,09 KB

Ciao a tutti

Paris
Moderatore


Città: Sondrio
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


5737 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 aprile 2007 : 01:27:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Innanzitutto bisogna stabilire che si tratti veramente di Arocatus melanocephalus. Si tratta infatti di Lygaeidae rossi e neri, facilmente confondibili agli occhi del profano con decine di altre specie. Quindi mi auguro che la diagnosi sulla specie infestante o presunta tale sia stata fatta da un eterotterologo (studioso di eterotteri) attendibile. Quindi, a parte il tipo di antiparassitario utilizzato, è alttrettanto importante individuare la causa dell'infestazione per evitare che il fenomeno si ripeta in seguito. Infine, ma non ultimo elemento da valutare, è la soglia di danno reale che questa specie provoca. Spsso infatti si interviene solo perché una specie diventa fastidiosamente numerosa ma poi, in definitiva, ci si accorge che non crea alcun problema. Se ti fosse possibile inserire una foto in questo forum, potremmo almeno incominciare a dare una risposta alla prima e fondamentale domanda: che insetto è?

-----------
"La vita è l'arte dell'incontro" (Vinicius De Moraes)
Torna all'inizio della Pagina

Ivan85
Utente nuovo


Città: San Benedetto Po
Prov.: Mantova

Regione: Lombardia


9 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 aprile 2007 : 11:54:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie per l'aiuto...

Ciao a tutti
Torna all'inizio della Pagina

Ivan85
Utente nuovo


Città: San Benedetto Po
Prov.: Mantova

Regione: Lombardia


9 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 aprile 2007 : 15:01:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nell'estate del 2006 intorno la metà di Giugno , molti cittadini del mio paese , ci contattano , perchè la loro casa era stata completamente invasa da suddetto insetto, a questo punto ci siamo recati subito sul posto ... Mi creda , io nn ho mai visto una roba del genere , c'erano tutti gli infisso delle finestre ricoperti , senza parlare delle tapparelle , le quali avevano cmabiato colore.
Tutto ciò può essere imputato al bosco adiacente al nucleo abitativo , il quale nn subisce interventi di potatura o sistemazione da parecchio tempo?
A mio modesto parere, il problema è più che un capriccio della gente , viste le modalità con cui se manifestato.

Ciao a tutti
Torna all'inizio della Pagina

Paris
Moderatore


Città: Sondrio
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


5737 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 aprile 2007 : 00:30:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'insetto della foto è effettivamente un Arocatus melanocephalus (Fabricius, 1798)
Una volta stabilito ciò, è necessario trovare la causa della sua straordinaria diffusione. Immagino che essa sia avvenuta alla fine dell'estate quando questi insetti cercano rifugio per difendersi dai rigori invernali. Oppure - e questa è una domanda - essi hanno invaso le case senza un apparente motivo? Sappiamo che questi insetti sono gregari come molti altri ligeidi, ma ci dobbiamo chiedere quali sono i suoi fattori limitanti che, evidentemente sono mancati e quali i meccanismi favorenti. La risposta che la causa vada ricercata nel bosco non più sottoposto a potatura o sistemazione è plausibile se in quel bosco esistono piante ospiti dell'Arocatus. Mi viene però anche un sospetto: per caso nella vostra zona sono stati tagliati o potati drasticamente molti vecchi platani? O, ancora, è avvenuto qualche intervento radicale sulla vegetazione rispetto all'anno precedente?
Secondariamente, ricordo che, a proposito di infestazioni di A.melanocephalus sono stati pubblicati diversi studi forse anche sull'Informatore fitopatologico. Al momento però (sono lontano da casa) non ho in mente gli estremi bibliografici e chido due o tre giorni di tempo per provvedere a recuperali. Nel frattempo, se non l'hai già fatto, tiinvito a consultare questo articolo edito dall'UniBo, che spiega per grandi linee il problema:
Link


-----------
"La vita è l'arte dell'incontro" (Vinicius De Moraes)

Modificato da - Paris in data 20 aprile 2007 00:38:12
Torna all'inizio della Pagina

Ivan85
Utente nuovo


Città: San Benedetto Po
Prov.: Mantova

Regione: Lombardia


9 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 aprile 2007 : 14:53:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per quanto riguarda il motivo , della loro invasione , sicuramente sta nella ricerca di un luogo fresco e riparato , per il superamento delle stagioni avverse , visto che , durante l'inverno appena passato , alcune persone , hanno eseguito lavori di rinnovamento dei serramenti , ed all'interno di essi ne hanno trovati a centinai... Grazie di tutto, nn si preoccupi nn c'è nesuunissimo problema posso aspettare . Il fenomeno è cominciato a partire dalla 2°-3 ° settimana di Giugno fino alla fine di Luglio , e questo mi sembra che sia dovuto , ( mi correga se sbaglio ) alla scalarità della sciusura delle uova ; o perlomeno ad una spostamento degli adulti a in modo frazionato - quando siamo stati verso i primi d'agosto , viste le condizioni climatiche un po' insolite , per quanto riguarda la nostra zone , il fenomeno si è andato via via attenuandosi..

Non credo sia stato fatto nessuno intervento radicale nelle vicinanze della zone , ed è per questoche nn riesco a capire iò perchè, di questo insolito caso.
A mio moderesto parere , visto che si mi occupo di agricoltura , essendo perito agrario , però nn principalmente di trattamente contro parassitarei , il tutto sia dovuto , al degrado in cui si trova il bosco accanto da dove derivano gli insetti. Cmq si all'interno del bosco sono presenti essenze che posso dare da riparo Arocatus melanocephalus , visto che troviamo Olmi , Aceri e Frassini.. i quali producono tutti SAMARE.

Ciao a tutti
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,22 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net