testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 ITINERARI IN ITALIA    Regione Liguria
 Isola del Tino
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:25:10 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite

Nazione: Italia Regione: Liguria Provincia: SP Comune: Portovenere Localitŕ:Portovenere
Ciao a tutti

Oggi vi voglio presentare l’isola del Tino, che si trova nella baia di Portovenere.
La caratteristica di quest’isola è che si può visitare solamente 1 giorno all’anno e precisamente
il 13 settembre.
Questo perché è zona militare e l’accesso è interdetto.
Per raggiungerla si prendono i battelli che partono da Portovenere e si arriva al piccolo porticciolo.


Immagine:
Isola del Tino
216,64 KB

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:26:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
214,83 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:28:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L’isola, bisogna dire subito, che dal punto di vista naturalistico non è niente di speciale; c’è un unico sentiero obbligato che si può percorrere.
I motivi di interesse però ci sono, e sono essenzialmente due:
il primo sono gli affascinanti ruderi dell’antico monastero di San Venerio.


Immagine:
Isola del Tino
180,34 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:29:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
224,76 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:31:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
229,63 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:32:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
217,11 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:33:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
215,99 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:35:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
226,08 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:36:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il secondo è lo stupendo panorama verso l’Isola Palmaria


Immagine:
Isola del Tino
173,65 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:38:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
192,73 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:39:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
168,42 KB

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:41:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Isola del Tino
202,44 KB

Saluti a tutti

Luca

Torna all'inizio della Pagina

puckie
Utente Senior


Città: Borgosesia
Prov.: Vercelli

Regione: Piemonte


4795 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 marzo 2013 : 00:31:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Come sempre un bellissimo itinerario Luca

L'antico monastero è molto suggestivo...

Questo giro virtuale mi piace

Siamo adolescenti. Col bisogno di emanciparci dalla natura che è la nostra madre. Quando avremo la maturità per cominciare a occuparci di lei?
Torna all'inizio della Pagina

flavio49
Utente Senior

Città: rovigo
Prov.: Rovigo


1509 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 marzo 2013 : 21:04:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Magnifica Liguria, speriamo la sappiano conservare

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 marzo 2013 : 08:15:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Su questo argomento (per esperienza personale) ti posso dire che in Liguria non sanno nè conservare nè valorizzare quello che hanno, ossia un patrimonio naturalistico e paesaggistico di incomparabile bellezza.

Non entro più nel particolare perchè questo tema mi tocca proprio da vicino.

Saluti

Luca

Torna all'inizio della Pagina

giorgino
Utente Senior

Città: Fosdinovo
Prov.: Massa Carrara

Regione: Toscana


758 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 marzo 2013 : 15:44:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti.
C’è da distinguere, tra conservare e valorizzare.
Il fatto che l’isola sia zona militare dalla seconda metà dell’ottocento (come le adiacenti Palmaria e Tinetto, con ancora persistente di divieto di attracco) a mio parere, è stato fattore di conservazione.
Per la valorizzazione - che deve ancora far conto con alcuni vincoli militari- è stato istituito il Parco naturale regionale di Portovenere, e confido su quanto ha già iniziato a fare e farà in futuro.
L’accesso all’isola del Tino nel giorno 13 settembre è garantito per le celebrazioni al Santo Protettore dei fanalisti d’Italia, e protagonista dell’antica storia medioevale del golfo, come testimoniano i resti del cenobio. Una associazione ,“Pro insula Tyro” , si occupa della tutela e dell’accessibilità alle zone archeologiche, degli antichi edifici monumentali e del culto del Santo.
Dal punto naturalistico, l’isola è invece speciale, altro non fosse per l’endemico tarantolino.
Certo che, un’escursione fatta il 13 settembre, a fine estate quando tutto è secco ed i percorsi sono obbligati, poco può mostrare, se non la bellezza dei panorami.
Invito chi voglia approfondire, a fare una escursione virtuale, semplicemente digitando su google una qualsiasi delle parole del testo precedente, secondo il proprio interesse.
A Lumo va il ringraziamento di aver socchiuso una finestra su di un’isola tanto meravigliosa quanto inaccessibile, che suggerisco di spalancare con l’ausilio della rete, nel tentativo di ampliarne la vista.
E per concludere una confessione: da moltissimi anni volevo andarci al Tino. Solo lo scorso settembre l’ho fatto. E ci tornerò, non di pomeriggio come ho fatto, ma al mattino, per sfruttare la diversa angolazione della luce del sole…
giorgino

Torna all'inizio della Pagina

lumo
Utente Super

Città: Sestri Levante
Prov.: Genova

Regione: Liguria


5975 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2013 : 07:57:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Giorgio

Forse nella mia esposizione mi sono espresso male.

Quando ho detto che l'isola non è interessante dal punto di vista naturalistico, mi riferivo a quello che si può vedere nella giornata del 13 settembre, quindi su quel sentiero obbligato dove passano centinaia di persone.

Per quanto riguarda il discorso di conservazione e valorizzazione non mi riferivo all'isola del Tino, ma all'intera Liguria.

Tanti saluti

Luca

Torna all'inizio della Pagina

sandroraso
Utente nuovo

Città: borghetto di vara
Prov.: La Spezia

Regione: Liguria


2 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 settembre 2014 : 11:05:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non vedendo niente sui vari siti, mi sono informato ed ho scoperto che a quanto pare quest'anno la possibilità di visitare il Tino in occasione di San Venerio sarà limitata alla mattinata di sabato 13 per le celebrazioni presiedute dal Vescovo, l'ultimo battello lascerà l'isola alle 13.

Gli scorsi anni ci sono stato un paio di volte; complessivamente una delusione, perché non era affatto possibile visitare tutta l'isola, ma soltanto il porticciolo, lo spiaggione (scogliera) restrostante, ed un percorso obbligato che comprende l'Area Sacra (questa sì degna di essere visitata) sino all'ex casamatta trasformata in piccolo museo.

Tutto il resto dell'isola era interdetto, con transenne, vistosi cartelli con l'indicazione VISITATORI ALT e addirittura guardie armate.

In particolare, l'impossibilità di raggiungere la sommità dell'isola con il faro limita moltissimo il godimento del panorama circostante. Peccato davvero, un luogo così bello...

Torna all'inizio della Pagina

giorgino
Utente Senior

Città: Fosdinovo
Prov.: Massa Carrara

Regione: Toscana


758 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2014 : 21:55:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Leggo solo ora il post di sandroraso sull'isola del Tino.
Si, quest’anno, al Tino, l’accesso è stato limitato da problemi connessi a pericoli frana che hanno interessato la zona archeologica e quella sacra, dove è stata eccezionalmente celebrata una sola funzione religiosa il giorno 13.
Ma l’accesso all’isola è stato comunque garantito, anche nel giorno 14, con servizi gestiti dai Battellieri del Golfo.
Non essendo praticabile il complesso del cenobio, è stato lasciato permesso di percorrere il percorso carrozzabile (e solo quello) che conduce al faro sulla vetta attraversando una fitta lecceta che lascia pochi spazi, ma spettacolari, alla vista del panorama. L'occasione non è stata pubblicizzata, ma l'affluenza è stata notevole.
Allego alcuni scatti.

L'attracco con lo sfondo dell'isola Palmaria:
Immagine:
Isola del Tino
218,49 KB

si arriva... Sullo sfondo Lerici e la costa est del golfo
Immagine:
Isola del Tino
206,44 KB

Anche l'edificio del museo è chiuso...
Immagine:
Isola del Tino
220,27 KB

percorso carrozzabile in lecceta verso la vetta
Immagine:
Isola del Tino
226,35 KB

Vista sulla costa verso le Cinqueterre dalla batteria
Immagine:
Isola del Tino
206,96 KB

il faro visto dalla base
Immagine:
Isola del Tino
233 KB

Immagine:
Isola del Tino
222,28 KB

Scorcio sulla punta della Palmaria
Immagine:
Isola del Tino
236,21 KB

altro scorcio sull'attracco
Immagine:
Isola del Tino
213,14 KB

... si torna indietro...
Immagine:
Isola del Tino
209,16 KB

giorgino


Modificato da - giorgino in data 10 ottobre 2014 22:00:48
Torna all'inizio della Pagina

puckie
Utente Senior


Città: Borgosesia
Prov.: Vercelli

Regione: Piemonte


4795 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2014 : 22:06:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Belle anche queste ultime foto Giorgino, con panorami magnifici.

Dici che l'occasione era del tutto particolare per la presenza di una frana che rendeva impraticabile il percorso e i luoghi tradizionalmente visitati.
Quindi a maggior ragione grazie della condivisione.

Siamo adolescenti. Col bisogno di emanciparci dalla natura che è la nostra madre. Quando avremo la maturità per cominciare a occuparci di lei?
Torna all'inizio della Pagina

Domenico Verducci
Utente V.I.P.

Città: Lucca
Prov.: Lucca

Regione: Toscana


247 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 settembre 2017 : 08:56:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao ci sono stato sabato 16 settembre. confermo che si può percorrere la strada che va dal molo al faro e le scalinate nella lecceta. Devo aver insospettito i militari di guardia sull'isola, perchè mi hanno seguito per tutto il percorso. Sono riuscito a vedere di sfuggita una lucertola muraiola, un Tarantolino e sotto lo stesso sasso del Tarantolino, che si è dato velocemente alla fuga, un Geco schiacciato, che ho identificato per Geco comune. Che ne pensate?
Immagine:
Isola del Tino
112,45 KB

D.Verducci
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 4,07 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net